Come creare un angolo lettura in casa

“Leggere è un cibo per la mente e tutto ciò che ha a che fare con il cibo deve per forza essere buono”. No, non l’ha detto un filosofo o chissà quale grande intellettuale. Si tratta di una frase attribuita, comunque, ad un altro grande “pensatore” di fama internazionale… Snoopy!!! Vediamo ora come creare un angolo lettura in casa.

In effetti, come dargli torto? Chiunque ami leggere – e perché no anche mangiare – si ritroverà perfettamente in questa affermazione.

Leggere è un modo per stare bene anche da soli, in pace e tranquillità, ma senza provare alcun senso spiacevole di solitudine. E’, altresì, un modo per “viaggiare” in posti che, nella maggior parte dei casi, non si riuscirà mai a visitare davvero. E’ l’occasione per poter vivere tante vite diverse, è l’opportunità di imparare cose nuove ed aprirsi verso altri orizzonti.

angolo lettura in casa

Chi ama i libri sa quanto sia importante riuscire a ricavare, all’interno della propria casa, un angolino dedicato proprio ai momenti di relax, ed in particolare alla lettura. Il sogno di molti sarebbe quello poter disporre di un’intera stanza da dedicare a questa passione, ma è evidente che pochi possano realizzarlo. Ecco perchè è importante sapere come creare un angolo lettura in casa.

Allora, vediamo insieme come poter organizzare al meglio un angolo lettura che – anche se piccolo – sappia essere accogliente e curato quanto basta. Uno spazio confortevole che permetta di avere a portata di mano i libri, ovviamente, e che abbia tutte quelle piccole comodità che possono rendere speciali certi momenti.

Lampada perfetta per l’angolo lettura

Quando si parla di angolo lettura, uno dei primissimi aspetti da curare è quello legato all’illuminazione.

Non può esserci un buon angolo lettura senza una buona illuminazione.

Questo non significa una luce forte al punto da risultare abbagliante, ma la luce perfetta che sappia essere al tempo stesso funzionale, calda, avvolgente e d’atmosfera.

Non dimentichiamo, infatti, che quello dedicato alla lettura dev’essere uno spazio rilassante. Un luogo dove rifugiarsi non appena possibile per staccare dalla vita frenetica di tutti i giorni e magari anche da tutta la tecnologia che ci circonda.

Ci vuole, insomma, una luce in grado di non affaticare gli occhi, e quindi facilitare la lettura, ma che riesca anche a risultare rilassante, piacevole, riposante.

A questo proposito, esistono sul mercato molte soluzioni, anche diversissime tra loro per tipologia, forma e stile, in grado di soddisfare qualsiasi esigenza.

A seconda di come è progettato l’angol lettura in casa, si può ad esempio scegliere tra una lampada da tavolo, una lampada da terra oppure anche qualcosa da fissare alla parete.

In ogni caso, si può decidere di optare per un’illuminazione diffusa oppure si possono valutare le tante lampade direzionabili che consentono di volgere il fascio di luce in modo più diretto.

Per chi desidera osare, non mancano le soluzioni alternative, come ad esempio certi modelli di lampade appese al soffitto. Grazie alle altezze modulabili e al design accattivante, possono costituire un’opzione un po’ più nuova, diversa dal solito e sicuramente di grande impatto scenico.

L’importanza della luce naturale

Una lampada da lettura perfetta in assoluto non esiste. Come spesso accade, si tratta di una scelta soggettiva dettata dai gusti personali e dalle caratteristiche dell’angolo lettura stesso.

In ogni caso, è sempre importante fare in modo che l’illuminazione dell’ angolo lettura in casa risulti ben integrata ed armonizzata rispetto al resto delle luci presenti nell’ambiente circostante. Meglio non mescolare troppi stili diversi ed evitare di sovraccaricare l’ambiente con troppe cose (piantane, appliques, faretti, lampade da tavolo, ecc.)

Sempre a proposito di illuminazione, è doveroso fare un’importante precisazione. Laddove possibile, sarebbe sempre preferibile collocare l’angolo lettura in una zona piena di luce naturale, magari accanto ad una finestra.

Certo, non è una cosa sempre semplice da realizzare. Ma, se si può, è bene tenerla a mente. Se l’orario lo consente, non c’è nulla di più salutare per la vista (e rilassante per lo spirito) che poter leggere un buon libro con un’adeguata illuminazione del tutto naturale!

Angolo lettura nella zona giorno: la scelta degli arredi

Uno degli spazi in cui, più comunemente, viene allestito l’angolo lettura è senza dubbio la zona giorno, il cosiddetto living. Nel nostro negozio di arredamenti progettiamo la zona lettura grazie alle soluzioni Lago e Sangiacomo.

Come abbiamo appena detto, se lo spazio a disposizione lo consente e se questo permette di collocare al meglio anche il resto dell’arredamento, l’ideale sarebbe poter creare questo angolino accanto ad una finestra, ad una vetrata, ad un abbaino o comunque ad una fonte di luce naturale.

A volte, è proprio la finestra stessa a diventare il fulcro dell’angolo lettura. Con un po’ di fantasia e qualche opportuna modifica, la parte sottostante può trasformarsi in un’accogliente seduta. Tipo una panca rivestita da morbidi cuscini abbinati al resto dell’arredamento. Volendo, si possono ricavare degli angoli lettura “con vista” davvero impagabili.

Se ciò non è possibile, o se si preferisce optare per altre soluzioni più tradizionali, sono infiniti i modelli di poltrona/divanetto che possono adattarsi ad ogni stile di arredamento.

A questo proposito, è chiaro che l’aspetto estetico è importantissimo, ma attenzione a scegliere una seduta che risulti realmente comoda. Inutile acquistare la poltrona di design tanto bella a vedersi, ma francamente poco confortevole. Meglio optare per qualcosa di sufficientemente morbido ed avvolgente, qualcosa di davvero rilassante. Questo, peraltro, non significa assolutamente rinunciare all’estetica!

Libreria a servizio della zona lettura

Ricapitolando, è molto importante la luce, importantissima anche la seduta. E poi? Sicuramente è fondamentale disporre di un tavolino o di un piccolo piano d’appoggio su cui poter riporre il libro che si sta leggendo e magari altri oggetti utili da avere a portata di mano.

Anche in questo caso, esistono tantissimi modelli di tavolino che possono ben adattarsi ad un angolo lettura. Classici e moderni, estremamente semplici e minimalisti, oppure appariscenti ed estrosi. Ce n’è davvero per tutti i gusti.

Non necessariamente deve trattarsi di un tavolino a sé stante, a volte può anche essere sufficiente un altro tipo di ripiano. Purchè risulti sufficientemente comodo rispetto alla seduta. Magari una mensola, un davanzale, o parte di una libreria.

Ecco, la libreria è certamente l’altro pezzo forte che teoricamente non dovrebbe mai mancare nei pressi di un angolo dedicato alla lettura in casa.

libreria air lago

Una scaffalatura in cui poter riporre i propri libri preferiti è sicuramente una comodità, ma rappresenta anche un elemento in grado di conferire molto carattere all’intero ambiente, rendendolo più caldo ed accogliente.

Le tipologie di libreria sono tantissime, da quelle più tradizionali fino ad arrivare a quelle più moderne, e si possono trovare interessanti soluzioni sia per occupare intere pareti. Così come per sfruttare piccole nicchie. L’importante è ottimizzare gli spazi e creare strutture pratiche, funzionali e ben armonizzate rispetto al resto dell’arredamento.

Come attrezzare la zona notte

A seconda dello spazio che si ha a disposizione, ed anche in base alle proprie preferenze, si può decidere di organizzare l’eventuale angolo lettura in camera da letto.

letto bonaldo moglie e marito per lettura nella zona notte

Molti amano leggere prima di dormire, e questo può essere fatto direttamente a letto (preferibilmente attrezzandosi con un letto che consenta di stare in una posizione adeguata e sufficientemente comoda), oppure anche allestendo un angolo lettura con una poltroncina o qualcosa del genere.

Tanto per intenderci, potrebbe essere un piccolo spazio simile a quelli descritti a proposito della zona giorno, ma semplicemente ambientato in camera da letto, e dunque riadattato allo stile di quell’ambiente.

Nella zona notte potrebbe essere molto interessante anche l’inserimento di una chaise longue. E’ necessario, però, che lo spazio a disposizione sia piuttosto ampio. Si tratta di un elemento comodo e bello esteticamente, ma solo se inserito in una stanza di grandi dimensioni.

Anche nella camera da letto, forse ancor di più rispetto alla zona living, è fondamentale che ci sia un’ottima illuminazione. Soprattutto, un’illuminazione che consenta di avere una luce molto soft all’occorrenza, in maniera tale da non disturbare, durante la lettura, chi magari sta invece già riposando.

Articoli correlati

Il letto Sorvolo di Fimar

Una delle tendenze di questi ultimi anni è quella di proporre la camera da letto come ambiente pensato non soltanto per dormire, ma per essere vissuto pienamente anche durante il giorno. Proprio in…

La libreria Air di Lago

La libreria Air di Lago è uno di quegli elementi dell’arredamento che, forse più di altri, può raccontare molte cose su chi vive all’interno della casa. Può racchiudere moltissimi oggetti in grado di rappresentare in pieno la personalità, la vita, le…