Cos'è l'abbattitore di temperatura e perché non potrai più farne a meno.

Negli ultimi anni, come abbiamo raccontato in un altro articolo, tanti piccoli elettrodomestici si sono poco per volta “affacciati” nelle cucine degli italiani. Parliamo di quegli elettrodomestici non proprio tradizionali, quelli che fino a qualche anno fa quasi nessuno conosceva e che, al massimo, si potevano trovare solo all’interno delle cucine professionali.  Uno di questi è, senza dubbio, l’abbattitore di temperatura. Non più di 10 anni fa lo utilizzavano soltanto i cuochi nelle cucine più attrezzate oppure i pasticceri e i gelatai. Oggi, invece, forse anche grazie alle trasmissioni televisive dedicate al mondo della cucina, che lo hanno spesso reso protagonista, l’abbattitore di temperatura è sempre più conosciuto e diffuso. Impossibile, quindi, non dedicargli un approfondimento specifico, così da poterne scoprire tutte le caratteristiche, i vantaggi e i segreti per utilizzarlo al meglio. Vediamo quindi insieme cos’è l’abbattitore di temperatura.

Come funziona un abbattitore di temperatura?

Nato come attrezzo destinato ad un uso professionale/industriale, l’abbattitore sta diventando sempre più apprezzato tra le pareti domestiche. Ma come funziona? E cos’è l’abbattitore di temperatura esattamente?

Funziona come un surgelatore che sfrutta aria forzata a -40°C, e questo permette ai cibi di raffreddarsi in tempi brevissimi. 

Con il cosiddetto “abbattimento positivo” si può far scendere la temperatura interna di un cibo caldo, appena cotto, fino a 3°C. Per farlo, bastano 90 minuti. 

Con l’“abbattimento negativo”, invece, si può surgelare completamente il cibo, anche nella sua parte centrale, portandolo alla temperatura di -18°C in 240 minuti. 

Un nuovo concetto di cucina, insomma, che porta con sé molteplici vantaggi. Scopriamoli insieme!

I vantaggi dell’abbattitore di temperatura

Grazie alla sua particolare tecnologia, l’abbattitore consente di raffreddare molto rapidamente i cibi e le salse, evitando tra l’altro la formazione di cristalli di ghiaccio che ne altererebbero la consistenza ed il sapore. 

Poter passare attraverso le varie fasce di temperatura, in maniera così rapida e uniforme, permette di poter apprezzare molti altri vantaggi.

Uno dei principali è sicuramente legato ad un discorso di sicurezza e salute: i batteri nocivi come salmonella, stafilococchi ed altri, con l’abbattitore di temperatura non possono formarsi. 

Inoltre, i cibi riescono a conservare molto meglio le loro proprietà organolettiche, nonché la fragranza e la freschezza. Persino la resa ne risulta migliorata: c’è un minore calo di peso delle porzioni, infatti. 

Un altro aspetto positivo è che i cibi si conservano molto più a lungo, evitando così sprechi ed altri disagi. 

Infine, dal momento che la vita frenetica ci porta spesso a fare i conti con il poco tempo a disposizione, è bene sapere che un abbattitore di temperatura può essere un ottimo alleato per chi ha sempre fretta. Un cibo appena cucinato può essere messo direttamente nell’abbattitore, senza doversi prima raffreddare. Parola d’ordine: ottimizzare!

Grazie all’abbattitore, oggi è possibile anche scongelare in tempi brevi e in modo controllato, non soltanto surgelare. Inoltre, si possono cuocere a bassa temperatura carne e pesce ed anche far lievitare pane e pizza. Si riescono a tenere in caldo i cibi quando capita che non si possano servire nell’immediato e si possono rinfrescare rapidamente e perfettamente vini e bevande.

Per tutti questi motivi, oggi ha sicuramente senso vedere l’abbattitore come un ottimo investimento. Grazie a tutti i suoi pregi, primo tra tutti quello di poter conservare più a lungo i cibi, nel giro di poco tempo ci si può tranquillamente ripagare della spesa sostenuta per l’acquisto. 

Una volta che si impara ad utilizzarlo e si familiarizza con lo strumento, è uno di quei classici elettrodomestici “alternativi” di cui si scopre di non poter più fare a meno. 

Abbattitore non solo utile, ma anche di design!

Abbiamo detto che l’abbattitore consente di valorizzare una cucina sana, gustosa, nutriente, priva di sprechi… insomma, di ottimizzare ed esaltare tantissimi aspetti positivi. 

Tutto questo, però, va a discapito dell’estetica? Niente affatto!

Molte aziende che realizzano abbattitori si sono concentrate anche sul loro aspetto esteriore, offrendo prodotti caratterizzati da linee decise, pulite ed eleganti. In una parola sola, di design. 

Per meglio comprendere a cosa ci riferiamo, basta cliccare suhttps://www.irinox.com/ita/divisioni/irinox-home per scoprire un mondo meraviglioso che, probabilmente, non pensavi ancora che esistesse. 

Ci sono modelli da incasso, perfetti per inserirsi all’interno di qualsiasi tipologia di cucina. 

E poi ci sono quelli “a libera installazione”, grandi più o meno come un fornetto a microonde, da tenere in bella mostra sul top della cucina, oppure su una mensola, sull’isola centrale, ecc.

Al giorno d’oggi, riuscire a portare in tavola cibi cucinati anche diversi giorni prima, assaporandoli come fossero stati appena sfornati, è davvero possibile. E lo è proprio grazie all’abbattitore di temperatura e a tutte le sue incredibili funzioni! 

Articoli correlati

Come progettare un bagno di grandi dimensioni.

Uno dei problemi più diffusi, all’interno delle nostre case, è quello di avere bagni troppo piccoli. Molto spesso ci si ritrova a dover fare i conti con pochissimi metri quadri…

Perchè comprare il forno a vapore?

Il forno è uno di quegli elettrodomestici che non può mancare in cucina. Nel corso degli anni, così come è accaduto anche per altre apparecchiature domestiche, il forno si è molto evoluto. Un tempo esistevano soltanto quelli di tipo tradizionale, con una cottura di tipo statico, poi si è passati a quelli che hanno anche la possibilità di cuocere in modalità ventilata.